Portafoglio finanziarioStrumenti azionari

Azioni finanziarie: come sceglierle e come guadagnare

Una buona azione finanziaria

Come si guadagna con le azioni?

Il possessore delle azioni, guadagna o perde in funzione della variazione del prezzo del titolo.

Indipendente dalla quotazione, l’azionista percepisce solitamente ogni anno un dividendo pari alla quota parte per azione dell’utile che la società decide di distribuire.

I mercati finanziari anticipano le quotazioni.

Questo vuol dire che la quotazione che io vedo oggi, sconta già eventuali azioni future da parte della società (per esempio maggiori vendite, maggiori guadagni, migliore penetrazione di mercato, ecc..).

Per questo motivo è importante non innamorarsi dei titoli perché si conosce l’azienda.

Non devono mai essere eseguite operazioni in modo affettivo, ovvero non devo comprare Fiat, Google, Apple, Nike, Volkswagen, ecc… perché sono amante dei loro prodotti o perché sono certo che siano aziende solide e leader di mercato.

I mercati finanziari si muovono anche in base a fenomeni complessi come l’andamento del prezzo del petrolio, dell’inflazione, delle decisioni delle banche centrali.

Per cui potrei investire in un’azienda solida ma vedere i miei risparmi scendere perché sono stati aumentati i tassi di interesse, oppure perché quel determinato settore è in crisi pur essendo l’azienda scelta di valore.

Come si scelgono le azioni su cui investire?

Questo aspetto è complesso.

Esistono due filoni quello fondamentale e quello tecnico.

Quello fondamentale parte dal principio che un’azienda di valore deve esprimere le proprie potenzialità rispetto ai valori dichiarati e pubblicati sul bilancio di esercizio.

Quello tecnico si basa sull’analisi grafica partendo dal principio che i prezzi scontano tutto e quindi rappresentano già una sintesi ottimale dello stato di salute di una azienda.

Sono due modi diversi di valutazione.

Per esempio uno dei principi più diffusi dell’analisi fondamentale è il rapporto P/E ovvero prezzo/utili (prezzo della singola azione diviso l’ultimo dividendo distribuito).

Tanto più grande è questo rapporto tanto meno conveniente è l’acquisto/detenzione di azioni, tanto più piccolo è questo rapporto tanto più sarà conveniente l’acquisto o il possesso di un determinato titolo.

Aldilà del metodo tecnico scelto per la selezione di azioni, è sempre importante tenere ben presente quali sono i propri obiettivi finanziari, operare una corretta diversificazione, saper accettare le perdite ricordandosi che:

Guadagni necessari per recuperare le perdite

Ti serve consulenza su un titolo? Vuoi avere un parere? Contattami!

Roberto D’Addario
Consulente Finanziario Indipendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *