Gestiona attiva o gestione passiva quello che c'è da sapere.

Gestione attiva o Gestione passiva? Quello che c’è da sapere…

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in Risparmio gestito, Strumenti azionari, Strumenti finanziari

Gestione attiva o gestione passiva? Parlando di investimenti è giusto farsi questa domanda. Proviamo a capirci qualcosa. Gestione attiva o gestione passiva: cosa vuol dire? E’ possibile scegliere tra diversi strumenti su cui investire: azioni, obbligazioni oppure fondi ed ETF. La maggior parte delle persone ha dimistichezza con i fondi, perché è lo strumento che va per la maggiore tra le banche ed i promotori finanziari ovvero quei soggetti che lavorano su mandato per una banca. I fondi e gli ETF non sono altro che dei contenitori all’interno dei quali ci sono delle azioni oppure delle obbligazioni a seconda della categoria a cui appartiene il fondo o l’ETF. I fondi vengono spesso promossi dagli abili venditori in quanto dovrebbero offrire un valore aggiunto poiché il gestore applica una gestione attiva, ovvero seleziona i titoli da mettere nel contenitore. Oltre che per la gestione attiva, chi te li deve vendere, li sponsorizza anche perché si conferisce incarico ad una società di gestione che dovrebbe essere più esperta di te sugli investimenti. Gestione attiva e gestione passiva: un occhio ai costi. Naturalmente, come mi disse una volta un cliente, “nemmeno il cane muove la coda per niente”, cotanta bravura deve essere pagata. Nei casi più disperati, viene chiesta una commissione di entrata che in alcuni casi può essere tolta. Poi ci sono le commissioni di gestione annua che servono per pagare la banca, il promotore e la casa di gestione attiva. Poi ogni tanto, per non farsi mancare nulla, qualcuno ci infila pure una commissione […]

Risparmio gestito e diversificazione: cosa guardare?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Gestione degli obiettivi di investimento, Portafoglio finanziario, Risparmio gestito

Risparmio gestito. Sono molte le forme utilizzate come fondi ed ETF. Occorre però scegliere con attenzione il prodotto in cui si investe senza innamorarsi del loro nome. Il rischio è quello di investire sugli stessi strumenti finanziari. Non bisogna guardare la marca. E’ importante vedere se sono a gestione attiva o passiva, quanto costano, se sono a replica fisica o sintetica, quali sono gli strumenti su cui si espone.

etf come sceglierli

ETF: come si valutano? Quali errori evitare?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Diversificazione negli investimenti finanziari, Gestione degli obiettivi di investimento, Risparmio gestito

Gli Etf rappresentano un valido strumento finanziario da utilizzare nella gestione del patrimonio. Ma prima di utilizzare ed acquistare un ETF è opportuno conoscerne alcune caratteristiche. In questo articolo ho voluto focalizzare gli elementi base da conoscere prima di decidere come e quale ETF comprare. Vediamo insieme come filtrare e valutare le informazioni più interessanti.

Risparmio gestito: occhio alle trappole!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Portafoglio finanziario, Risparmio gestito

Il risparmio gestito è uno strumento che viene sottoposto da parte del canale bancario tradizionale. È una cosa utile? La risposta è: dipende. Bisogna vedere ed avere presenti molti fattori. In che modo? Con quale strumento? Va sempre bene? Può essere una modalità interessante se utilizzata attraverso alcune strategie ed alcuni strumenti. Andiamo a vedere quali e perché.

Cosa misura la volatilità

Volatilità: indicatore di rischio?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Risparmio gestito, Strumenti azionari

L’altro giorno ero in posta per spedire una raccomandata e c’era vicino l’ufficio di “consulenza”. Sento quindi l’impiegata che spiegava ad un ignaro risparmiatore che in questi periodi conviene sottoscrivere prodotti assicurativi vista l’elevata volatilità dei mercati… Mi sono fatto una gran bella risata! Proviamo a capirci qualcosa.