Gestione del rischio: che tipo di investitore sei?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Come gestire le proprie finanze, Educazione finanziaria, Financial Coach Rimini, Gestione degli obiettivi di investimento, Strategie di investimento

Molto spesso ciò che separa un uomo tra ciò che desidera e la realtà è il fare. Il fare viene boicottato dai limiti che ognuno si pone. Talvolta è giusto essere prudenti. Altre volte è completamente sbagliato. Questa dinamica viene descritta da una parola che si chiama rischio. Rischio di fare o non fare le cose. Quante volte ti assumi rischi nella tua vita? In ogni singolo istante vai incontro ad un rischio. Ma comunque decidi di accettarlo. Il rischio può essere gestito innanzitutto imparando a gestire l’aspetto emotivo, in secondo luogo imparando ad acquisire informazioni, in terzo luogo esponendosi per quello che si è in grado di sopportare. Escludere il rischio a priori potrebbe eliminare le possibilità di perdita, ma potrebbe eliminare tante occasioni. Come accade nella vita, non credi?

Miglior metodo finanziario

Gestione del patrimonio, quanto tempo gli dedichi?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Educazione finanziaria, Gestione degli obiettivi di investimento, Strategie di investimento

Le persone più disciplinate investono del tempo in tante attività: lavoro, palestra, hobby. Sugli investimenti la maggior parte delle persone vuole solo il risultato senza fare alcuna fatica e senza sostenere alcun costo. Se non hai tempo e voglia da investire sul tuo patrimonio, allora è meglio non investire soldi. Diversamente sei in balia di quello che qualcun altro decide per te. Se vuoi capire qual è il miglior metodo finanziario per la gestione del tuo patrimonio oggi ti spiego un po’ come fare.

Imparare a investire - Metodo pratico

Imparare a investire: come ragiona un milionario

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in Educazione finanziaria, Financial Coach Rimini, Strategie di investimento

Ogni volta che cerchi delle soluzioni per migliorare il tuo tenore di vita, ti ritrovi a cercare soluzioni veloci e senza rischi che non comportino eccessivi cambiamenti. Il fatto è che se quel metodo utilizzato fino ad allora non ha funzionato, c’è bisogno di acquisire quello giusto. Qual è il metodo migliore per imparare a investire? Ovvero: come ragiona un milionario?

Liberta-finanziaria-investimenti

Libertà finanziaria – Di cosa si tratta realmente?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Educazione finanziaria, Pianificazione finanziaria, Strategie di investimento

La libertà finanziaria rappresenta una situazione che tutti vorrebbero raggiungere. Ma come si dice “La bella Cecilia tutti la vogliono e nessuno la piglia”. Pochi sono disposti a mettersi in discussione ed affrontare il percorso necessario per raggiungerla. La libertà finanziaria ha a che fare con la tua intelligenza finanziaria che è qualcosa che si impara a sviluppare e che è possibile aumentare. Un lavoro a cui non siamo abituati perchè a meno di non averlo imparato in casa, il sistema scolastico non ci fornisce alcuna base su questo aspetto. Per ottenere quindi la libertà finanziaria bisogna essere aperti ad acquisire un nuovo modo di vedere le cose e anche di fare delle esperienze.

Educazione finanziaria - Rimini

Corso di formazione finanziaria: il racconto di un’esperienza

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Educazione finanziaria, Financial Coach Rimini, Strategie di investimento

Quando si fa un corso di formazione finanziaria, ma non solo, inevitabilmente ci si pongono delle domande. Ci si pongono degli obiettivi. Cosa mi porterò a casa dopo aver affrontato questo percorso? Tendiamo ovviamente a capire quello che possiamo prendere. Ma se alla base c’è una relazione le cose stanno in modo un pò diverso. Cerchiamo di capire le ragioni.

Controlbank

Controlbank.it : la nuova frontiera per il controllo delle banche!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Strategie di investimento

Controlbank è un software studiato per imprese e commercialisti che intendono tenere sotto controllo una categoria di fornitori particolari: le banche. Controlbank: come è nato. Il software Controlbank, è nato dall’esperienza comune di 3 soci attivi in 3 diversi settori: quello informatico, quello della consulenza finanziaria, quello della consulenza aziendale. L’unione di queste competenze ha consentito la realizzazione di questo progetto che ha come scopo principale quello di considerare le banche alla pari di altri fornitori. Nel fare questo però non ci siamo dimenticati di considerare la delicatezza e limportanza che il sistema bancario rappresenta nei confronti dell’azienda. Controlbank: cosa fa. Attraverso l’inserimento dei dati scalari presenti nell’estratto conto bancario di fine trimestre, controlbank consente di paragonare l’efficienza delle banche. Comunemente, infatti, per capire la convenienza o meno di un rapporto bancario, ci si limita a verificare il tasso applicato su una determinata linea di affidamento. Non vengono mai considerate alcune spese, come la commissione sull’accordato, la commissione di tenuta conto, le spese ordinarie e straordinarie. Questo alla fine si riduce nell’avere un risultato approssimativo di quanto costa il fornitore banca. Controlbank: a cosa serve. Non si deve poi dimenticare che spesso e volentieri, le aziende fanno ricorso al credito bancario per sostenere i propri piani di sviluppo. La storia alla fine è sempre la stessa. Quando ci si presenta a chiedere nuova finanza in banca, spesso e volentieri la risposta risulta essere negativa. Sbaglia la banca? O sbaglia l’azienda? Per esperienza abbiamo visto che spesso dipende da un cattivo […]

Consulente finanziario autonomo ovvero fee only. Cosa fa

Consulente finanziario autonomo ovvero “fee only”. Cosa fa?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Misteri finanziari, Strategie di investimento

Consulente finanziario autonomo. Cosi sono stati rinominati dalla recente normativa i consulenti finanziari indipendenti. Su questo argomento imperversa una gran confusione. Tutto sembra essere stato architettato non per il bene dei risparmiatori ma per il bene delle strutture bancarie. Intendiamoci, non sto qui a dire che il consulente finanziario autonomo sia meglio del consulente proposto dalle banche. Non è questo il punto. Ritengo però sacrosanto e giusto che il risparmiatore in tutta coscienza possa essere libero e ben informato sulla scelta. In particolare deve essere chiaro per il cliente come viene remunerato il consulente. Consulente finanziario autonomo. Il consulente finanziario indipendente, ovvero ora consulente finanziario autonomo è quella figura che viene pagata direttamente dal cliente. Non prende retrocessione alcuna sul suggerimento indicato al cliente. Il cliente continua a usare la propria banca a cui poi impartisce l’ordine di acquisto o di vendita. Quindi il consulente finanziario autonomo non entra mai in contatto con le disponibilità del cliente. Quindi in sostanza il cliente che decide di affidarsi ad un consulente finanziario autonomo, decide di affidarsi ad una figura che non ha alcun legame con il sistema bancario ovvero non viene retribuito da esso. Da questo comprendi anche che il consulente finanziario autonomo possa suggerirti di stare liquido, di comprare un terreno agricolo, un immobile, dell’oro fisico e molto altro. Per quale motivo? Semplicemente perché lo paghi in trasparenza tu. Quindi lo paghi per fare i tuoi interessi e non quelli della banca o della struttura che altre figure rappresentano. Consulente finanziario […]

Giocare in borsa è davvero un gioco

Giocare in borsa: è davvero un gioco ?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Analisi tecnica dei mercati finanziari, Come fare trading online, Strategie di investimento

Giocare in borsa… Che brutto modo di dire! Ogni tanto sento qualcuno che dice “Ah si quel tizio fa un bel lavoro, gioca in borsa!”. Ma “giocare” in borsa è davvero un gioco? Giocare in borsa, cosa c’è da sapere. Partiamo da luogo comune, ovvero che per la maggior parte delle persone l’operare in borsa viene vista come un gioco. Perché giocare in borsa non è un gioco? Scusa, ma per quanto banale possa sembrare la domanda io credo che nella tua vita non hai mai sentito di qualcuno che gioca a fare il dottore, l’avvocato, l’architetto o il falegname. Si gioca a carte, si gioca al gratta e vinci, si gioca a tombola. In borsa non si gioca. Anche perché se di gioco si tratta, puoi anche perdere sempre. In fondo se è un gioco che problema c’è? Operare in borsa è tutta un’altra faccenda. Probabilmente sia che tu sia un investitore od un trader, ci sono stati dei momenti in cui hai vissuto queste fasi: Chiediamo ausilio al dizionario per andare ad indagare nel significato di della parola giocare “in borsa”: Cit. Treccani “… Dedicarsi a un gioco, singolo o collettivo, per spasso, passatempo o esercizio: i bambini giocano nel giardino; g. a palla, a rincorrersi, a nascondino, a mosca cieca;…” (http://www.treccani.it/vocabolario/giocare/) Operare in borsa, pone l’individuo che segue seriamente questa attività, a forti condizioni di stress emotivi. Probabilmente per alcuni si tratta di un passatempo che richiede però di enormi risorse soprattutto conoscitive e poi anche finanziarie. E’ notizia diffusa che il 95% dei trader che […]

Indipendente per vocazione!

Indipendente per vocazione!

Pubblicato il 8 commentiPubblicato in Diversificazione negli investimenti finanziari, Psicologia finanziaria, Strategie di investimento

La scelta di raccogliere in un libro la mia storia personale e alcune testimonianze da parte dei clienti, nasce con l’idea di far conoscere quali sono gli aspetti di una consulenza finanziaria indipendente.
Scegliere la consulenza finanziaria indipendente, significa innanzitutto voler essere protagonisti nella gestione del proprio patrimonio.
Questo ovviamente implica un lavoro da parte del consulente, ma anche e soprattutto da parte del cliente.

Minusvalenze come recuperare le perdite in borsa

Minusvalenze: come recuperare le perdite in borsa?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Gestione degli obiettivi di investimento, Psicologia finanziaria, Strategie di investimento

Minusvalenze. Dannazione di chiunque si avvicina alla borsa. Ma cosa sono le minusvalenze? E’ possibile recuperarle? Quali strategie bisogna utilizzare? Minusvalenze: cosa sono? Le minusvalenze sono le perdite in conto capitale che si materializzano su un investimento. Vuol dire comprare uno strumento finanziario a 100 per poi venderlo ad esempio a 95. In questo caso l’investimento ha generato una perdita di 5 che si chiama minusvalenza. La normativa fiscale vigente, prevede che le minusvalenze possano essere recuperate nell’arco temporale di 4 anni dal momento in cui si sono manifestate. Vuol dire che l’investitore ha 4 anni di tempo per recuperarle. Cosa vuol dire recuperarle? Vuol dire, per tornare al caso appena descritto, che se nei 4 anni successivi realizzi un guadagno di 5, tecnicamente chiamato plusvalenza, non ti viene applicata l’imposta. Il recupero però è possibile soltanto con i redditi da capitale e non con i redditi diversi di natura finanziaria. Minusvalenze: il recupero va fatto con i redditi diversi di natura finanziaria.  L’agevolazione fiscale concessa dallo stato non vale per qualsiasi fonte di guadagno ma bisogna distinguere tra redditi da capitale e redditi di natura finanziaria. I redditi da capitale sono tutti quelli che derivano direttamente dallo strumento finanziario e che spettano direttamente al titolare dello stesso. Esempi di redditi da capitale sono: Interessi su conto corrente e libretti al risparmio; Cedole distribuite da fondi, etf, obbligazioni; Dividendi distribuiti da partecipazioni azionarie; Scarto di prezzo tra acquisto e vendita di Pronti Contro Termine. I redditi diversi ovvero le plusvalenze o le minusvalenze che può originare […]

su-cosa-investire-nel-2017-un-possibile-scenario

Su cosa investire nel 2017? Un possibile scenario

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Diversificazione negli investimenti finanziari, Gestione degli obiettivi di investimento, Strategie di investimento

Su cosa investire nel 2017? Sarebbe bello poter avere la sfera di cristallo per fare le mosse giuste al momento giusto. Siamo a conoscenza delle circostanze di oggi, possiamo quindi solo fare qualche considerazione e valutare alcune informazioni per provare a capire come poterci muovere per il prossimo anno. Scopriamolo insieme!

Eredità: come investirla con profitto e senza errori?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Gestione degli obiettivi di investimento, Portafoglio finanziario, Strategie di investimento

Eredità. Tanti sono gli aspetti da valutare e che hanno bisogno di essere gestiti, in particolare l’aspetto emotivo. E’ importante quindi conoscere i passi da fare per essere consapevoli di come gestire le nuove risorse di cui entri in possesso frutto di una eredità o di una liquidazione. Da dove iniziare quindi?

Investimenti e fregature: come evitare di lasciarci le penne

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Diversificazione negli investimenti finanziari, Gestione degli obiettivi di investimento, Strategie di investimento

Investimenti e fregature. La dinamica è quasi sempre la stessa. Vai in banca o alla posta perché conosci la persona. Ti fidi. Ma il concetto della fiducia va maneggiato con estrema cautela. Segui le indicazioni che ti vengono fornite. E poi traaac! Scopri dopo un po’ di tempo che qualcosa è andato storto. Vediamo insieme a cosa devi stare attento.

Scelte di investimento ed educazione finanziaria

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Gestione degli obiettivi di investimento, Pianificazione finanziaria, Strategie di investimento

Tutti cerchiamo sempre investimenti redditizi, difficilmente però questa ricerca è contestualizzata alle condizioni di mercato. Sui mercati finanziari c’è una situazione complessa che rende difficile fare delle scelte oggi più che in altri periodi. Cosa significa fare un investimento sicuro? Quali sono gli strumenti finanziari più diffusi nei portafogli finanziari? Scopriamo insieme se un investimento sicuro ci pone al riparo da possibili perdite.

Borsa del credito

Rendimento al 5% possibile? Il caso di Borsa del credito

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Diversificazione negli investimenti finanziari, Gestione degli obiettivi di investimento, Strategie di investimento

Nella continua ricerca per i miei clienti di strumenti alternativi con cui poter gestire il proprio patrimonio, mi sono imbattuto in Borsa del Credito un portale innovativo che svolge un’attività interessante oltre a rappresentare una buona alternativa per gli interessati. La valutazione di strumenti alternativi non è una attività adatta a tutti, devono essere infatti presi in considerazione numerosi aspetti. Scopriamo insieme come funziona borsa del credito.