Analisi tecnica dei mercati finanziariDove conviene investire in ItaliaGestione portafoglio titoli

NASDAQ, bolla oppure un rialzo con solidi fondamenti?

ETF vincenti nel 2020

Vedere un grafico annuale dell’indice NASDAQ mette quasi paura. Nonostante gli eventi negativi capitati dall’ultima crisi, l’indice sembra non conoscere sosta. Ma perchè anche a fronte di dati negativi l’indice dei titoli tecnologici continua a crescere? Cosa spinge gli investitori a cercare valore su questo indice? Proviamo a capirne le ragioni.

 

I titoli americani e i relativi ETF

I titoli del listino tecnologico americano (Nasdaq) ed i relativi ETF che ne replicano l’andamento sono stati i protagonisti assoluti di quest’anno. Diciamo la verità, non per tutti i cuori… Reazioni negative e positive da cardiopalma.

Ma l’epidemia di coronavirus non ha potuto togliere lo splendore di luce propria di cui brilla questo settore. Piuttosto ne ha aggiunta altra.
Perché è successo questo?

Le norme di distanziamento sociale emanate a livello globale per mitigare la diffusione del virus hanno costretto le persone a rimanere a casa ovvero in smart working.
Conseguenza?
Quello che tutti noi abbiamo fatto. Enorme aumento di acquisti online praticamente in tutti i settori.

 

La crescita degli acquisti online

Oltre alle blasonate FAANG (Facebook, Amazon, Apple, Netflix, Google) ci sono stati moltissimi altri titoli che hanno fatto sentire la propria “voce”, come quelli legati all’home entertainment (videogiochi) come Activision Blizard, oppure titoli per la firma certificata di documenti come Docusign oppure dell’ormai conosciutissimo Zoom (sfido chiunque che soltanto un anno fa sapesse cosa era Zoom).

Quindi cambi radicali, repentini ed epocali.

 

I cambiamenti di 5 anni in 1

Diciamo che il COVID-19 ha accelerato qualcosa che probabilmente avremmo visto in epoca non sospetta nel giro di 4/5 anni.
La tendenza del lavoro e dell’apprendimento da casa è rimasta forte. Il nuovo aumento dei casi negli Stati Uniti e in Europa ha rafforzato ulteriormente il settore tecnologico.

Questo nuovo stile di vita ha potenziato i vari angoli del settore tecnologico, che vanno dal cloud computing aziendale, sicurezza informatica, comunicazioni remote, videogiochi ed e-commerce fino ai pagamenti online.

Complice di questa tendenza sono stati anche i bassi tassi ed il petrolio a buon prezzo che hanno fatto da ulteriore impulso per i consumi.

 

La performance di Nasdaq nel 2020

Non c’è quindi da stupirsi, se l’indice Nasdaq (l’indice azionario americano ad alto contenuto tecnologico) ha registrato quest’anno il suo miglior terzo trimestre in 10 anni.
L’indice ha guadagnato il 13,1% nel terzo trimestre 2020 .

Nasdaq: miglior 3° trimestre in 10 anni

Luglio e agosto sono stati ottimi mesi per l’indice azionario americano del Nasdaq, anche se settembre si è rivelato difficile probabilmente a causa di alcune prese di profitto che hanno portato ad una correzione.
Infatti i titoli FAANG sono stati colpiti dalle vendite all’inizio di settembre 2020 principalmente a causa delle valutazioni elevate conseguite negli ultimi mesi.
Una reazione che può essere definita fisiologica dopo diversi mesi di rialzo continuo (ben 5 di fila!) che come conseguenza ha portato il Nasdaq a fermare la sua corsa nel mese di settembre.

Poiché l’indice Nasdaq per sua natura è particolarmente esposto sui titoli del settore tecnologico, gli utili aziendali generati da questi titoli sono particolarmente importanti per l’indice.
Infatti gli utili aziendali dei titoli del settore tecnologico sono diminuiti solo dello 0,7% rispetto al fatturato in ​​aumento del 4% nel secondo trimestre.

Questo dato è in netto contrasto con il crollo del 32,4% degli utili aziendali registrati sull’S&P500 (l’altro indice azionario americano) rispetto ad un calo dei ricavi del 9,2%.

 

I titoli del settore tecnologico

Questa informazione ci dice come i titoli del settore tecnologico e quindi le aziende che rappresentano, siano più in salute rispetto a quelli che rappresentano i tradizionali settori economici.
In questo contesto, vediamo alcuni titoli Nasdaq che sono risultati vincenti nel trimestre appena concluso.

Oltre ai titoli tecnologici e di consumo, anche i titoli legati alle biotecnologie hanno svolto il loro ruolo nel far salire il Nasdaq.
Ci sono state diverse IPO (initial public offering) ovvero offerte iniziali di acquisto su azioni del settore delle biotecnologie e ricerche in vaccini e trattamenti correlati al coronavirus, nonché nel campo dell’oncologia e della neurologia, che hanno portato venti favorevoli per il settore biotech.

 

Le azioni vincenti

Seres Therapeutics Inc.: aumento del 409,6% nelle ultime 12 settimane
Seres Therapeutics, offre una piattaforma terapeutica per il microbioma. Si concentra sullo sviluppo di terapie microbiotiche ed ecobiotiche che trattano la disbiosi nel microbioma del colon.

Sunworks Inc.: aumento del 235,1% nelle ultime 12 settimane
Sunworks è focalizzata sulla progettazione, installazione e gestione di sistemi di energia solare per clienti commerciali, agricoli e residenziali.

Autobytel Inc.: aumento del 182,3% nelle ultime 12 settimane
AutoWeb fornisce contatti per i consumatori e servizi di marketing associati principalmente a rivenditori e produttori di automobili negli Stati Uniti.

 

ETF vincenti

Ovviamente non ci possiamo aspettare dal paniere, attraverso un ETF, performance paragonabili a quelle di un singolo titolo. Il motivo l’ho spiegato in un precedente post che puoi leggere a questo link

Investire in azioni è un asset che conviene? Come si fa?

Tuttavia possiamo certamente affermare che gli Etf rappresentativi del settore tecnologico si siano comportati bene.

  • Per poter prendere esposizione sull’indice NASDAQ è sufficiente procedere all’investimento su questo ETF IE00B53SZB19 di cui puoi trovare maggiori informazioni a questo link https://www.ishares.com/it/investitori-professionali/it/prodotti/253741/
    È un ETF quotato sulla piazza di Milano ed acquistabile attraverso qualsiasi istituto di credito. Permette di prendere esposizione oltre che sui titoli FAANG anche su altre aziende come NVIDIA, PAYPAL, ADOBE, TESLA, INTEL, BOOKING… Sono 109 titoli per intenderci.
  • Oppure per gusti più raffinati e visionari segnalo l’esistenza di questo ETF IE00BK5BCD43 sempre quotato sulla piazza di Milano che si espone sui titoli che sviluppano l’intelligenza artificiale ed in particolare sono presenti titoli come TWILIO, IROBOT, CLOUDFLARE, SQUARE, ecc.. di cui puoi trovare maggiori informazioni a questo link https://fundcentres.lgim.com/it/qualified/fund-centre/ETF/Artificial-Intelligence

Per i motivi descritti in questo articolo, mercoledì 30 settembre 2020 è stato inviato un alert alla lista dei miei contatti proprio sull’ETF del NASDAQ.
Come, Come? Non sei ancora nella mia lista?
Se vuoi far parte della mia lista Whatsapp, mi devi inviare una email a info@rdfinanza.it con il tuo nome, cognome e numero di telefono, sarai prontamente aggiornato sulle possibilità di investimento!

Intanto se vuoi dare una sbirciata al mio portafoglio modello nato il 02.07.2020 puoi farlo attraverso questo link https://wallmine.com/portfolios/204177/s/RCEPpv8atuo9fRDmP9UzA5wA

Alla prossima!
Roberto D’Addario
Financial coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *