Educazione finanziariaPianificazione finanziariaStrategie di investimento

Libertà finanziaria – Di cosa si tratta realmente?

Liberta-finanziaria-investimenti

Libertà finanziaria. Ovunque ti giri ti sbattono in faccia questa parola travisandone, a mio avviso, il vero significato.
Tendiamo infatti ad identificare la libertà finanziaria come quel modo, quella soluzione per non fare nulla.
Purtroppo però non può funzionare così. L’uomo per sua natura cerca scorciatoie, soluzioni semplici e veloci.
A maggior ragione che queste soluzioni vengono spesso cercate da chi non ha un briciolo di cultura finanziaria e non si vuole nemmeno sporcare le mani per capire.

Per arrivare al concetto di libertà finanziaria come piace pensarlo a tutti occorre fare alcuni passaggi.

 

La differenza tra “attivi” e “passivi”

Il primo passaggio fondamentale da capire è la differenza tra attivi e passivi.
Un attivo è qualcosa che ti mette i soldi in tasca, un passivo è qualcosa che ti toglie soldi dalle tasche. Attenzione però perchè lo stesso oggetto o strumento può essere sia un attivo che un passivo.
Prendiamo per esempio un immobile da investimento e quindi da concedere in locazione.
Può essere un passivo se le spese sostenute sono maggiori delle entrate generate, può essere al contrario un attivo se le spese sostenute sono inferiori alle entrate.
Se prendiamo un azione, un ETF, un fondo comune oppure dell’oro sono un attivo o un passivo?
La risposta è dipende. Dipende dal momento in cui lo compro e dal momento in cui lo vendo.

 

Confusione tra “attivi” e “passivi”

Purtroppo ci sono molte persone che confondono gli attivi ed i passivi. Come quelli che per comprarsi una bella autovettura si indebitano pagando delle rate molto alte su quello che è un passivo.
È una operazione sbagliata? La risposta anche qui è dipende. Perché se riesco a trovare degli attivi su cui investire che producano la liquidità necessaria a coprire il costo dell’autovettura è una operazione assolutamente sostenibile. Diversamente è una operazione che ti rende più povero.
Questo vale ovviamente per tutto. Per il cellulare di ultima generazione, per una borsa, per qualsiasi oggetto andiamo a comprare e nel momento in cui diventa nostro non produce alcun flusso di cassa.

 

Come si incrementano gli attivi?

Il primo attivo di cui disponi sei tu. Tu hai una capacità reddituale (fisica e/o intellettuale) grazie alla quale produci un flusso di cassa. Puoi lavorare su come aumentare la tua capacità di generare un flusso di cassa maggiore.
Un altro aspetto su cui lavorare è imparare con costanza a mettere da parte almeno il 10% delle tue entrate mensili. Questo va fatto come prima cosa. So benissimo che non è facile. Ma questa è la prima cosa che devi imparare a fare. Prima di pensare di pagare le utenze e tutto ciò che devi pagare. Quindi bisogna invertire il processo a cui siamo abituati. Prima si mette da parte, poi si pensa al resto. Mettere da parte significa crearsi un conto apposito su cui far affluire le risorse risparmiate.
Questa dinamica diventa ancora più interessante se, una volta che ci prendi la mano, aumentiamo gradualmente la difficoltà e quindi il 10% che poi diventa l’11%, 12%…

 

Conquistare la libertà finanziaria

Non sono impazzito e non ti voglio portare a fare una vita di stenti. Ti voglio aiutare a conquistare la tua libertà finanziaria. Ricordati che la difficoltà finanziaria aumenta la tua intelligenza finanziaria perchè mette in moto un meccanismo nella tua testa che ti porta a pensare come poter fare per aumentare i tuoi flussi di cassa.

Altro aspetto che devi considerare è quello di imparare a donare. Se vuoi raggiungere la tua libertà finanziaria devi imparare a donare. Può sembrare un controsenso, ma ti garantisco che non lo è. Donare con costanza. Tutti mesi in base alle tue disponibilità e a quello che hai ma lo devi prendere come impegno personale. Dona al tuo punto di riferimento religioso se sei un credente, adotta un bambino a distanza, fai la spesa per i poveri, dona il sangue se non hai risorse ma insomma impara a donare.
Perchè bisogna imparare e praticare la donazione?
Perchè se vuoi raggiungere la libertà finanziaria devi imparare a distaccarti da quello che hai.

Anche perchè diciamocelo francamente… Tu pensi di possedere qualcosa, ed ognuno di noi in fondo casca sempre nell’avidità… Ma caro amico bello, se vogliamo essere onesti tu non possiedi proprio niente! Ecco te l’ho detto, ti ho sbattuto nella faccia la verità.

Pensi di possedere la tua autovettura, ma in un attimo potrebbe non esserci più.. Basta parcheggiarla (come è capitato a me), ti allontani per un paio di ore e puff! Quando torni la macchina potrebbe non esserci più perchè qualcuno te l’ha rubata.

Non possiedi la tua vita.. Nessuno di noi sa quanto tempo ha a disposizione su questo mondo. Nessuno.

Non possiedi la vita dei tuoi cari (tua moglie/marito, i tuoi figli, i tuoi genitori).

Non possiedi i tuoi soldi (inflazione, fallimenti bancari e societari, deprezzamento titoli, ecc..).

Non possiedi la tua casa. Nulla di ciò che pensi di avere è in realtà nelle tue mani.

Ma siccome nell’animo umano alberga l’avidità, come nel film “Il Signore degli Anelli” dove il “tesssoro è mioooo”, quando si parla di investimenti ci vogliamo illudere di trovare sempre la soluzione sicura e garantita e che naturalmente renda il più possibile.

Proprio questo aspetto ci porta ad avere un atteggiamento di chiusura e non allargare gli orizzonti di quello che è possibile fare. Più e più volte, nell’ambiente finanziario si ripete che

L’uomo non è avverso al rischio ma è avverso alle perdite.

 

Perché non ci piace perdere?

Perché l’uomo è avverso alle perdite? Perché fa i conti con ciò che crede di possedere. Perché quando abbiamo l’illusione di possedere qualcosa la nostra mente non contempla il fatto di poterla perdere.

Conseguenza di questo è che si cercano soluzioni del menga, tipo:

  • comprare un titolo di stato con scadenza decennale ad un rendimento annuo lordo dello 0,8% perchè tanto sono sicuri (fatto salvo il fatto che poi aumenta lo spread e magari ti trovi con un bel -15% di valorizzazione e vai in ansia di brutto);
  • investire in un prodotto assicurativo a vent’anni perchè tanto è sicuro senza considerare i costi annuali che ci sono e che a scadenza se va bene recuperi quanto ci hai messo…

 

Negli investimenti finanziari sono le informazioni che fanno la differenza

Tutto questo ci porta ad una chiusura mentale che non lascia spazio ad acquisire nuove informazioni e nuove possibilità. Quello che fa la differenza negli investimenti non è il prodotto/strumento ma le informazioni in nostro possesso su quella determinata possibilità. Più informazioni abbiamo, più si riduce il rischio, fermo restando che questa componente non è eliminabile. Per cui mettiti l’anima in pace. Per quante informazioni tu voglia prendere arrivi per forza ad un certo punto dove o ti fidi o non ti fidi. That’s it. Questo è.

Praticando la donazione impari il distacco. Imparando il distacco acquisisci una maggiore padronanza del concetto di libertà perchè non sei schiavo di quello che possiedi. Quindi la donazione la fai come primo atto di carità nei tuoi confronti e poi fai del bene al prossimo.

Imparando il distacco, impari una maggiore libertà nel fare le scelte nella tua vita e quindi anche negli investimenti.

Spero che tu abbia capito che credi di possedere, ma il possesso è una pia illusione della nostra mente. Rilassati quindi. Impara ad essere grato di ciò che hai e di ciò che ti circonda perchè oggi c’è e domani potrebbe anche non esserci.

Ti dirò di più… Più ti eserciti in questa direzione, più sei contento, più sei libero anche finanziariamente. È un fatto di esperienza. L’uomo impara per esperienza. Prova a immaginare se a scuola ai bambini spiegassero come si scrive senza mai fargli fare della pratica. Avrebbero molti concetti, ma non saprebbero scrivere. Bisogna provare e bisogna sbagliare per saper fare. Per sbagliare bisogna essere aperti e liberi di poter sbagliare. Solo cosi si acquisisce esperienza che ci conduce verso la meta desiderata. Ovviamente puoi imparare da solo oppure affidarti a chi fa quotidianamente questo percorso.

Quindi il messaggio e l’invito che ti voglio lasciare è quello di mettere in pratica quanto ti ho indicato se vuoi andare verso la libertà finanziaria!

Si tratta di un percorso e se lo vuoi approfondire puoi sempre decidere di contattarmi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *