Cosa misura la volatilità

Volatilità.

Spesso a questo concetto si affianca la parola rischio anche se non è propriamente così.

L’altro giorno ero in posta per spedire una raccomandata e c’era vicino l’ufficio di “consulenza” (il che fa già ridere… Consulenza di che? Di vendita dei prodotti postali???).

Sento quindi l’impiegata che spiegava ad un ignaro risparmiatore che in questi periodi conviene sottoscrivere prodotti assicurativi vista l’elevata volatilità dei mercati… Mi sono fatto una gran bella risata! Proviamo a capirci qualcosa.

La volatilità viene spesso utilizzata per indicare lo scostamento delle quotazioni di un titolo rispetto ad un mercato.

La si definisce con una lettera greca il beta (β).

Se il beta è uguale a 1 vuol dire che quel titolo è perfettamente correlato al suo mercato di riferimento e quindi subirà le medesime variazioni; diversamente se è maggiore di 1 amplificherà l’andamento del mercato e quindi si ritiene il titolo più volatile.

Quanto più è inferiore a 1, tanto più lo strumento si comporterà in modo opposto alle variazioni di mercato.

Fin qui è la spiegazione della volatilità di un titolo rispetto ad un mercato di riferimento.

Ma se volessimo valutare la volatilità sul titolo stesso, la potremmo definire come l’escursione massima dei prezzi tra il massimo ed il minimo rispetto ad un orizzonte temporale.

Succede quindi che quando siamo in un mercato crescente ovvero al rialzo la volatilità è molto bassa!

Quando siamo in mercato al ribasso la volatilità è molto più alta ovvero le oscillazioni di prezzo sono molto più ampie.

Questo succede perché, sembra banale dirlo ma è così, quando si innesca la discesa è molto più veloce della salita e quindi con oscillazioni molto più ampie.

Le oscillazioni di prezzo e quindi la volatilità dello strumento, dipendono naturalmente anche dalle caratteristiche dello stesso.

Per esempio le materie prime sono molto più volatili di altri strumenti, così come, tranne alcuni casi, le azioni lo sono rispetto alle obbligazioni.

E tu che strumenti hai nel tuo portafoglio? Conosci i veri rischi degli strumenti presenti nel tuo portafoglio?

Contattami senza alcun impegno per un confronto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here