Investire in oro

Perchè INVESTIRE IN ORO

L’oro è buon investimento oppure no? E se lo è, in che percentuale va inserito in portafoglio? Ma soprattutto in che forma va inserito tra i propri investimenti?
L’oro, negli investimenti, è un asset molto chiacchierato. C’è chi lo ritiene una barbara ed inutile reliquia, chi invece lo considera un asset strategico di protezione.
Ultimamente le quotazioni dell’oro sono state interessate da manipolazioni provocate da grandi investitori istituzionali che ne hanno fatto scendere il prezzo.

Perché l’oro è importante?

L’oro figura tra le più importanti e ricercate materie prime. In quanto materia prima, sebbene il suo prezzo possa subire forti oscillazioni, ha una caratteristica molto particolare ovvero quella di non poter mai raggiungere un prezzo pari a zero a differenza di quanto invece può accadere per un’azione il cui valore può diventare 0 in caso di fallimento di un’azienda per esempio.
Sebbene l’andamento delle quotazioni dell’oro non sia stato brillante in quest’ultimo anno, il che farebbe pensare ad una mancanza di interesse da parte degli investitori, si sono verificati fatti anomali come ad esempio la carenza di oro fisico sulle principali piazze finanziarie. Ma se manca l’oro fisico vuol dire che qualcuno lo compra…

Chi sono i principali acquirenti di oro fisico?

Per rispondere a questa domanda utilizzerò tre grafici:

 

Oro. Acquisti da parte delle banche centrali
Da questo grafico è possibile vedere come nel corso degli anni, l’oro si stato acquistato in maniera importante da parte delle banche centrali.

 

Oro. Principali paesi detentori di oro.
Da questo grafico è possibile vedere quali sono le nazioni con le maggiori riserve in oro.

 

Oro. Stima delle riserve della Cina
Crescita stimata delle riserve ufficiali di oro della Cina che nel 2020 vedrà più che sestuplicato la quantità delle proprie riserve.

 

Aldilà del maggior interesse verso questo asset da parte di diverse banche centrali ed in particolare quelle dei paesi emergenti, è facile anche intuire come più di un paese non abbia interesse a far scendere oltre un certo livello il prezzo dell’oro.

Quali sono le caratteristiche dell’oro?

L’oro assume una rilevanza maggiore rispetto agli altri metalli in particolare per la capacità di mantenere inalterate le sue caratteristiche fisiche e quindi anche di conservare il suo valore. Grazie alla sua qualità di mantenere inalterate le proprie caratteristiche trova un ampio impiego anche in diversi settori industriali.
Essendo un metallo molto duttile, per i suoi diversi utilizzi (creazioni di gioelli, monete, ecc…) viene spesso legato ad altri metalli che gli conferiscono una maggiore rigidità.
L’oro inoltre ha sempre rappresentato storicamente una valida protezione contro l’inflazione.
Un portafoglio finanziario ben costruito e diversificato dovrebbe sempre contemplare la presenza di oro al suo interno in una percentuale dal 5% al 10% dell’intero valore.
Come tutte le materie prime, l’oro esprime la propria quotazione in dollari americani quindi aldilà della sua quotazione originaria, il suo controvalore dipende per noi europei anche dal cambio eur/usd.

Come si fa ad investire in oro?

Esistono diverse possibilità.

  • Acquisto di lingotti in oro nelle pezzature da 1 Kg. (valore di circa 32500€) oppure da 12,5 Kg. (valore di circa 406250€). Queste pezzature sono riconosciute e commercializzate a livello internazionale. Pertanto possono sempre essere scambiate in denaro in buona parte del mondo.
  • Acquisto di ETC, ovvero di strumenti finanziari che replicano la quotazione del sottostante fisico, scambiati come una qualsiasi azione e quotati su tutte le principali piazze finanziarie. Tra di loro ci sono anche quelli con la copertura del rischio cambio.
  • Monete d’oro, tra cui annoveriamo la più commerciale e scambiata come la sterlina in oro. La sterlina in oro ha diverse caratteristiche: pesa 7,98 grammi, ha 22 kt che le conferiscono una quantità di oro del 92%, un diametro di 22,05 millimetri. E’ molto semplice da comprare e da vendere ma bisogna considerare un 15% di scarto tra i prezzi in acquisto ed in vendita. Per tale motivo non si presta certamente ad operazioni speculative o comunque di breve termine. Ha un valore di acquisto, nel momento in cui scrivo, di € 270,00. Esiste inoltre una leggera differenza tra le quotazioni pre e post 1974 ma le caratteristiche in termini di oro contenuto sono identiche.

Come si conservano gli investimenti in oro?

Nei casi sopraelencati, come segue:

  • All’interno di una cassetta di sicurezza in banca attraverso la quale, spesso, viene effettuato l’acquisto. Se il lingotto non esce dalla banca diventa anche più semplice la negoziazione in caso di vendita.
  • Acquistando l’oro tramite ETC viene inserito all’interno del portafoglio finanziario come un qualsiasi altro strumento di investimento (azioni, obbligazioni, ecc..) può quindi essere venduto e comprato in qualsiasi momento.
  • Nel caso delle monete d’oro, le stesse possono essere conservate, a seconda dell’ammontare detenuto, sia in casa che nelle cassette di sicurezza. Avendo una pezzatura di piccolo taglio, si prestano ad essere trasportate facilmente e di solito la transazione in acquisto o in vendita viene regolata per contanti.

Quale è la prospettiva delle quotazioni dell’oro in futuro?

 

Quotazioni dell'oro
L’andamento delle quotazioni dell’oro ha trovato il suo picco in corrispondenza della crisi europea nel 2011. Da quel momento c’è stata una correzione importante pur rimanendo il trend di lungo periodo rialzista.

Come si vede dal grafico l’oro ha conosciuto una crescita esponenziale delle proprie quotazioni arrivando a sfiorare i 1900$ l’oncia sul finire del 2011 in coincidenza con l’apice della crisi europea. Ad oggi l’andamento del prezzo, avendo subito una brusca correzione,  sembrerebbe scontare una situazione economica tranquilla e priva di problemi… O almeno così ci vorrebbero far credere…Ma se così fosse non dovrebbero esserci difficoltà a recuperare l’oro fisico nelle principali piazze finanziarie… Non credete?

È presente l’oro nel tuo portafoglio? In che percentuale? Sotto quale forma? Credi che sia utile da inserire tra i tuoi investimenti? Contattami per un confronto senza alcun impegno!

LASCIA UN COMMENTO