NASDAQ.  Analizziamo l’indice americano Nasdaq. La settimana appena trascorsa è stata all’insegna degli orsi.
Sono praticamente 9 sedute consecutive che il mercato vende massimi e contemporaneamente vende anche minimi.
Osservando il grafico settimanale, la settimana appena trascorsa si è conclusa con un pattern 80-20 a ridosso del livello 23,6 di Fibonacci come si vede dal grafico. La candela della settimana appena trascorsa rappresenta quindi per le prossime sedute uno spartiacque per la quotazione dell’indice americano NASDAQ.

NASDAQ grafico settimanale:
nasdaq-settimanale

In particolare la prima area di supporto è a 4600 punti che in precedenza il mercato ha dimostrato essere un’area dei prezzi pesantemente comprata e che ha mantenuto inalterato il trend long negli ultimi due mesi. Qualora area 4600 non dovesse tenere, la successiva area di supporto è rappresentata dall’area 4500 dove troviamo il livello 38,2 di Fibonacci e dove c’è la presenza di una trendline dinamica (di colore blu).

Nasdaq, un livello spartiacque

Area 4500, per l’indice americano Nasdaq, rappresenta sostanzialmente l’ultima spiaggia per la tenuta del trend long di lungo periodo. Qualora venisse violata e confermata saremo definitivamente di fronte ad un nuovo scenario di mercato.
Il grafico giornaliero non offre ulteriori spunti se non la conferma che una prima area di reazione per il long è 4600 ed una seconda area è rappresentata da 4500.

Nasdaq, grafico giornaliero:

nasdaq-giornalieroDa un punto di vista operativo, se in apertura ad inizio settimana le quotazioni dovessero dirigersi nell’immediato in area 4600 ci potrebbe essere una reazione long del mercato che potrebbe dare luogo ad una ripartenza del trend long. Qualora invece ad inizio settimana, le quotazioni dovessero aggredire nell’immediato area 4700 molto probabilmente il trend short continuerà nei prossimi giorni fino ad area 4600 come primo target e 4500 come secondo target.

Da sottolineare che nella settimana entrante ci saranno le elezioni presidenziali americane che porteranno molta volatilità sui mercati.

Ti è piaciuta questa analisi? Condividila!

Scopri l’offerta formativa a te riservata:

Corsi di formazione finanziaria

Alla prossima!

Roberto D’Addario
Consulente Finanziario Indipendente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here