Quotazione del petrolio - Analisi e andamento

Il petrolio è uno degli asset più chiacchierati di questo ultimo periodo. Principale fonte energetica, ha visto le sue quotazioni crollare, passando dai 130$ al barile nel 2013 ai circa 30$ di questi giorni.

Storico Petrolio

Perché il prezzo del petrolio è crollato?

Proviamo a capire cosa è successo e se tale discesa è ragionevole oppure potrebbe celare delle importanti opportunità. Il petrolio rimane il cuore dell’attività industriale in quanto alla base di diversi processi produttivi come la creazione di materie plastiche e di tessuti. Attraverso importanti operazioni di recupero, sostituzione con altri fonti energetiche e di riciclo, la sua importanza potrebbe certamente diventare inferiore, ma per diversi anni ancora saremo dipendenti da questa materia prima.
Il principale motivo del crollo delle quotazioni è da trovarsi in ragioni politico-economiche. L’attuale prezzo del petrolio sta mettendo in crisi diversi paesi esportatori nonché diverse aziende la cui attività è strettamente legata al petrolio.

Quotazione del Petrolio: quali ragioni politiche ed economiche ci sono dietro i prezzi?

Fino a qualche tempo fa l’Opec limitava l’offerta in modo da tenere elevati i prezzi e quindi i guadagni. Con l’arrivo di nuove tecniche che hanno consentito l’estrazione del petrolio dalle rocce, noto come olio di scisto o shale oil in particolare negli USA, si è venuta a creare una maggiore concorrenza tra i paesi produttori. Per mettere in difficoltà gli ultimi arrivati che naturalmente hanno dovuto sopportare enormi investimenti nella ricerca per affinare le nuove tecniche estrattive caratterizzate da processi più costosi, l’OPEC attraverso i suoi paesi membri ha deciso di inondare il mondo di petrolio. Naturale conseguenza è che i prezzi sono colati a picco.

Quali impatti ha sull’economia reale un prezzo del petrolio basso?

Con questo scenario, molti paesi e molte aziende sono andate in difficoltà. Se prima erano state create nuove opportunità di lavoro grazie alle ultime tecniche, un prezzo del petrolio collassato ha visto molto rapidamente un ridimensionamento dei posti di lavoro, in particolare negli USA, provocando quindi un impatto negativo sull’economia di questo paese.

Questa situazione non sarà sostenibile per molto tempo, perché se da un lato tale circostanza ha comportato un impatto negativo sull’Economia USA, è altrettanto vero che i paesi dell’OPEC non saltano di gioia visto che alle attuali quotazioni del petrolio sono sotto i costi di estrazione.

Prima o poi occorrerà trovare una soluzione per far quadrare gli interessi politico economici di tutti, poiché, diversamente, anche le parti più forti in gioco molto presto si troveranno in serie difficoltà.

Naturalmente tutto questo non significa che il petrolio non possa arrivare ai 20$ al barile o anche meno.

Petrolio, sono cambiati i consumi?

La cosa sorprendente, come si evince dal grafico in basso, è che a fronte di una maggiore produzione è aumentato anche il consumo del petrolio.

Produzione e consumo di petrolio
Produzione e consumo di petrolio – Grafico

Questi elementi che sono stati analizzati ci indicano che molto probabilmente il petrolio tornerà a crescere.

Il petrolio è stato l’unico bene il cui prezzo ha subito una forte flessione?

Il destino del petrolio è toccato anche a diverse altre materie prime (commodities). Nel grafico riportato in basso, ho confrontato l’andamento dei prezzi del petrolio con l’indice delle commodities. Le quotazioni del petrolio hanno fatto da faro anche ai prezzi delle altre commodities, in particolare quelle ad utilizzo industriale.

Petrolio vs commodities storico

Quotazione del petrolio: che prospettive ci sono per il futuro?

Da un punto di vista tecnico, l’area in cui i prezzi si trovano ora in precedenza è stata oggetto di acquisto.

Petrolio area comprata

Senza prendere spunti operativi, ma semplicemente per valutare cosa pensano le principali banche di affari, vediamo quali sono i valori attesi da parte di questi ultimi. Nella lista in basso è possibile vedere quali sono i prezzi attesi, divisi per trimestre, da qui ad un anno. Il valore atteso oscilla dal prezzo più pessimista di 41$ a barile a quello più ottimista di 55$ al barile. Espresso in termini percentuali, rispetto alle attuali quotazioni, significa un range di apprezzamento che va dal 25% al 80%.

Quotazione del petrolio - Previsioni degli analisti riguardo l'andamento
Quotazione del petrolio – Previsioni degli analisti riguardo l’andamento

Aldilà delle personali aspettative oppure di quello che possono prevedere i diversi gestori che non sempre ci prendono, bisogna capire se in funzione delle proprie esigenze e/o obiettivi può valere la pena investire direttamente o indirettamente su questo asset portante dell’economia. Quindi quale strumento scegliere? In che percentuale rispetto al proprio patrimonio? E’ compatibile con eventuali altri strumenti presenti in portafoglio? Perchè ti è stato suggerito oppure non ti è stato suggerito dalla tua banca?

 

Contattami per un confronto per comprendere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Rimani aggiornato in modo semplice e gratuito sul mondo finanziario iscrivendoti alla newsletter, potrai immediatamente scaricare in formato pdf “Investimenti sicuri: esistono davvero?”

LASCIA UN COMMENTO