Consulente finanziario indipendente - FAQ

Domande frequenti sull’attività di consulente finanziario indipendente (FAQ) 

Spesso mi vengono poste domande sull’attività di Consulente Finanziario Indipendente; ne riporto alcune, con le mie risposte.

Chi è il Consulente Finanziario Indipendente?

Il consulente finanziario indipendente è un libero professionista, come un commercialista o un avvocato. Opera in campo finanziario, su esclusivo conferimento di incarico del cliente, dal quale viene remunerato. Non ha alcun accordo, mandato o contratto di agenzia con banche, assicurazioni e SIM.

Quanto costa avvalersi di un consulente finanziario indipendente?

La parcella del consulente finanziario indipendente è stabilita in funzione del tipo di servizio erogato. In caso di rapporto con famiglie e privati, può essere una percentuale del risparmio/guadagno che il cliente ottiene mettendo in pratica le indicazioni scaturite dall’analisi del consulente. In caso di direzione finanziaria continuativa (rapporto con aziende) può essere una corresponsione periodica. Tramite una gratuita analisi preliminare della posizione del cliente, vengono evidenziati i benefici dei servizi del consulente finanziario indipendente e ne viene preventivato gratuitamente il costo. Affidarsi alla consulenza di RDFinanza significa ottenere un beneficio netto, certo e quantificabile.

Chi può essere interessato alla consulenza finanziaria indipendente?

Tutti coloro che desiderano essere assistiti e tutelati nella scelta, nella valutazione e nella gestione dei propri risparmi. Tutte le aziende che desiderano ottimizzare il rapporto con gli istituti di credito (pianificazione dei fabbisogni finanziari con verifica delle linee di credito in essere e valutazione di eventuali nuove linee di credito, definizione dei criteri di valutazione delle banche, razionalizzazione e adeguamento delle linee di credito, analisi di strumenti derivati di copertura, perizie su contratti di conto corrente, perizie su contratti di leasing, perizie su contratti di mutuo, ecc.).

Perché rivolgersi a un consulente finanziario indipendente?

Perché offre una consulenza priva di conflitti di interesse, che non è strumentalizzata dalla vendita di prodotti finanziari, ma viene fornita nel solo ed esclusivo interesse del cliente.

Bisogna cambiare banca per avvalersi di un consulente finanziario indipendente?

No. Il cliente può continuare a usufruire dei servizi della propria banca, facendosi assistere dal consulente finanziario indipendente per l’esecuzione delle operazioni. Analizzare l’efficienza dell’intermediario bancario utilizzato rientra comunque tra i compiti del consulente finanziario indipendente.

Perché devo servirmi di un consulente finanziario indipendente quando banche, posta e promotori finanziari prestano consulenze gratuite?

Quelle consulenze gratuite vengono erogate e finalizzate alla vendita dei prodotti che una determinata struttura offre. Molto spesso i prodotti hanno delle commissioni di gestione che vengono taciute al cliente. Tali commissioni remunerano così la consulenza gratuita fornita, sovente a scapito del rendimento dei prodotti sottoscritti dal cliente.

Il consulente finanziario indipendente riceve compensi su prodotti finanziari, banche, linee di credito che suggerisce?

No. Requisito indispensabile è l’assoluta assenza di accordi economici diretti e indiretti con intermediari finanziari da parte del consulente finanziario. Per questo si chiama indipendente.

Quali garanzie posso avere avvalendomi dell’operato di un consulente finanziario indipendente?

A differenza di quanto avviene con gli intermediari finanziari, il consulente finanziario indipendente non entra mai in contatto con le disponibilità del cliente. E’ sempre e solo il cliente a eseguire le operazioni attraverso intermediari di sua fiducia.

Avvalendomi di un consulente finanziario indipendente posso avere la massima tutela dei miei dati personali?

Sì. Il cliente infatti si avvale di un referente unico, col quale si instaura nel tempo un rapporto di fiducia. Questo avviene in modo più blando nelle reti di vendita (promotori finanziari, banche, private banker, posta, ecc.), dove i dati personali del cliente sono a disposizione dell’intera struttura.

Richiesta di consulenza finanziaria

Articoli più letti