EURUSD dove andrà e come si leggono le coppie di cambio

EURUSD è uno dei principali cambi osservati sul mercato. Appartiene quindi a quelli comunemente detti “major”. In linea di massima l’andamento di EURUSD influenza tutti gli altri cambi e cross valutari rispetto all’Euro e rispetto al Dollaro.
Ma quando leggi EURUSD, GBPUSD, EURGBP, USDJPY cosa vuol dire? Come si leggono? Dove andrà il cambio EURUSD?

EURUSD, Come si legge un rapporto di cambio.

Quando ti trovi di fronte ad un rapporto di cambio o cross valutario, bisogna tenere a mente che la prima valuta è quella che compri, la seconda è quella che vendi.

Quindi, per esempio, se compri un lotto EURUSD vuol dire che stai comprando EUR e di conseguenza vendi USD.

Per una semplice relazione matematica quindi, se vendi EURUSD vuol dire che vendi EUR e stai comprando USD.

Quindi devi indicare l’operazione di acquisto con + .

L’operazione di vendita con – .

A questo punto sai che quando leggi un rapporto di cambio o un cross valutario è come se fosse scritto (+)EUR/(-)USD.

Quindi se compri, ovvero +, sai dalla nota relazione matematica che + per + = + mentre +per – = – .

Ovviamente se vendi, ovvero -, per la stessa ragione appena esposta sai che + per – = – mentre – per – = + .

Ed ecco spiegato perché se compri EURUSD oppure un altro rapporto di cambio o cross valutario compri la prima valuta e vendi la seconda.

Mentre se vendi EURUSD o un altro rapporto di cambio o cross valutario vendi la prima e compri la seconda.

Come si può prendere esposizione in una valuta estera diversa dall’euro?

Per prendere posizione su una valuta diversa dall’euro è possibile valutare diverse operazioni:

  1. Cambiare gli euro in altra valuta. In questo caso le accortezze da prendere riguardano in particolare: il rapporto di cambio applicato al momento della conversione e dove detenere il contante. Alcune banche consentono di avere delle appendici al conto principale espresse in valuta diversa dall’euro.
  2.  Acquistare una o più proprietà immobiliari all’estero che procurino una rendita esponendosi quindi ad un paese diverso dal nostro e su una valuta diversa dall’euro.
  3. Comprare delle obbligazioni quotate in valuta diversa dall’euro. In questo caso è sufficiente andare presso la propria banca e impartire l’ordine di acquisto. E’ possibile prendere esposizione su diverse valute (Dollaro americano, corona svedese, corona norvegese, franchi svizzeri, rubli, real brasiliano ecc…).
  4. Comprare degli ETF (azionari od obbligazionari) che prendono esposizione su mercati esteri. In questo caso bisogna fare molta attenzione perché l’ETF può essere quotato in EUR ma l’esposizione che prendi è in valuta estera come ho spiegato in questo articolo sul Sole 24 Ore.

EURUSD ETF copertura cambio
fonte Il Sole 24 Ore.

EURUSD quale destino per questo rapporto di cambio?

Lo scorso anno (Dicembre 2016), social, newsletter finanziarie e report delle più blasonate banche d’affari pullulavano di dichiarazioni su quando sarebbe avvenuta la parità dell’EURUSD.

Come sempre accade, i mercati finanziari assorbono puntualmente gli eccessi ed il mercato è andato dalla parte opposta.

Oggi ci troviamo di fronte agli stessi guru che profetizzano un rapporto di cambio EURUSD a 1,30. Staremo a vedere cosa ci riserverà il mercato… Anche se io ad un euro forte non ci credo per almeno 3 motivi.

  1. L’euro è una moneta fallata e di questo ci sono copiosi articoli su internet. E’ un vano tentativo di tenere paesi diversi, con economie diverse uniti. Qualche problema è già venuto fuori ma il futuro non è poi tanto roseo. Questo non vuol dire che il rapporto di cambio non possa finire a 1,30…ma se accadrà sarà per colpa (politica) del dollaro più che per meriti dell’euro.
  2. Il dollaro gioca un ruolo fondamentale nell’economia internazionale rappresentando di fatto il ruolo di moneta di riserva. Tutte le materie prime sono quotate in dollari e tutte le maggiori transazioni finanziarie sono quotate in dollari. Questo ha un impatto sulla circolazione e quindi sulla richiesta di tale valuta. E’ possibile approfondire tale argomentazione su Wikipedia.
  3. Da un punto di vista tecnico, andando ad osservare bene il grafico mensile e quindi riducendo al massimo tutte le azioni di disturbo che si presentano giornalmente (comunicati stampa delle banche centrali, eventi sociopolitici, ecc…) è possibile osservare che il rapporto di cambio EURUSD sia ancora inserito in un deciso canale ribassista.

EURUSD grafico mensile

 

EURUSD quali considerazioni fare?

Naturalmente nessuno ha la palla di vetro per prevedere cosa accadrà in futuro ovvero dove arriverà la quotazione di EURUSD piuttosto che degli altri strumenti finanziari.

Una buona regola comunque è quella di contemplare per una parte del proprio portafoglio una esposizione in una valuta estera, ad esempio, con uno degli strumenti di cui ho parlato.

Un portafoglio ben diversificato tiene quindi conto di una esposizione in dollari o in altre valute qualora si voglia essere più aggressivi.

La percentuale da destinare a questo tipo di attività dipende naturalmente dai tuoi obiettivi e dal tuo profilo di rischio.

Nel tuo portafoglio ci sono strumenti che prendono esposizione su una valuta diversa dall’euro? Quali sono? Come li hai scelti?

Contattami senza impegno per un confronto!

Alla prossima!

Roberto D’Addario
Consulente Finanziario Indipendente

LASCIA UN COMMENTO